parassiti

I Parassiti

1.  ZECCHE

Le zecche sono piccoli parassiti dall’aspetto simile a una lenticchia o a un fagiolo, che oltre a causare irritazioni e infiammazioni della pelle con la loro puntura possono trasmettere alcune malattie pericolose sia per il cane che per l’uomo come la piroplasmosi, l’ehrlichiosi e la malattia di Lyme.

Ambiente.
Sono presenti ovunque vi siano animali. Il loro ambiente preferito sono i parchi cittadini, i prati incolti, i cespugli e dovunque vi sia una vegetazione spontanea.

Periodo più a rischio.
Da marzo/aprile a ottobre, anche se la presenza delle zecche è strettamente correlata alle condizioni climatiche.

2.  FLEBOTOMI

I flebotomi o pappataci sono insetti di piccole dimensioni simili a una piccola zanzara , molto pericolosi, in quanto possono trasmettere con la loro puntura un parassita responsabile di una grave malattia, la leishmaniosi, che colpisce il cane e occasionalmente anche l’uomo.

Ambiente.
I flebotomi sono diffusi in tutti i paesi che si affacciano sul bacino del Mediterraneo. In Italia tutte le regioni costiere, comprese le isole sono “a rischio” per leishmaniosi anche se negli ultimi anni sono aumentate le segnalazioni di infezione anche nelle zone ritenute in passato “non a rischio” (Lombardia, Veneto, Emilia Romagna, Piemonte ecc.).

3.  MOSCHE

Tra le mosche che possono arrecare disturbo al cane riconosciamo:

la mosca domestica, non è in grado di pungere ma si deposita di solito su ferite aperte e lesioni della pelle, veicolando vari batteri e virus;
la mosca delle stalle o mosca pungente, invece, attraverso la sua dolorosa puntura, provoca lesioni localizzate generalmente in corrispondenza del bordo delle orecchie.

4.  ZANZARE

Anche le comuni zanzare sono insetti pericolosi per il cane in quanto possono trasmettere con la loro puntura una pericolosa malattia:
la filariosi cardio-polmonare, causata da un verme, Dirofilaria immitis, che si localizza nel cuore e nei vasi sanguigni polmonari del cane fino a determinare in alcuni casi la morte del soggetto.

5.  PULCI E PIDOCCHI

Le pulci sono insetti di pochi millimetri che si nutrono del sangue dell’ospite causando fastidiosi e continui pruriti e in alcuni casi seri problemi come la Dermatite Allergica o la Tenia intestinale. La lotta contro le pulci risulta particolarmente difficile perché solo il 5% della popolazione di pulci è costituita da individui adulti che vivono sul cane, mentre il restante 95% è rappresentato da forme immature (uova, larve e pupe) che vivono nell’ambiente.

I pidocchi sono piccoli parassiti appena visibili a occhio nudo che possono vivere sulla cute del cane provocando un intenso prurito. I pidocchi adulti vivono circa un mese e durante la loro vita depongono circa 200-300 uova (lendini) di colore biancastro adese al pelo del cane.